Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro
 
La sicurezza nei luoghi di lavoro T.U. 81/08 Viene gestita da un insieme di norme che riguardano i datori di lavoro ed hanno come scopo principale di rendere il luogo di lavoro sicuro mediante l'attuazione di una serie di misure di prevenzione e protezione. LEGGI TUTTO
Igiene degli alimenti Autocontrollo e sistema HACCP introducono il concetto di "prevenzione del rischio alimentare" l'operatore del settore alimentare, viene responsabilizzato in materia di igiene e sicurezza degli alimenti ed ha l'obbligo di garantire specifici standard di igiene e salubrità dei propri prodotti. LEGGI TUTTO
Formazione Il continuo sviluppo tecnologico e l'evoluzione nel mondo del lavoro hanno fatto diventare la formazione una necessità dettata dall'obbligatorietà delle varie norme ma anche dall'esigenza di acquisire adeguata consapevolezza per lo sviluppo aziendale perchè non ci può essere crescita se non c'è adeguamento di persone e culture. LEGGI TUTTO
 
News
Comportamento del lavoratore avventato ed esorbitante Cass. civ., sez.IV, sentenza n. 1917 del 3 febbraio 2015
pubblicata il 27/02/2015

In tema di infortunio sul lavoro, deve essere esclusa la responsabilità del datore di lavoro a fronte di un comportamento tenuto dal lavoratore sfornito di ogni movente razionale, e con tutta probabilità riconducibile ad un puro istinto ludico dell'interessato e, pertanto, tale da porsi come fattore causale imprevedibile, inevitabile, e da solo sufficiente a cagionare l'evento.

Con sentenza del 30 maggio 2009 la Corte d'Appello di Trento confermava la decisione con cui il Tribunale di Bolzano aveva respinto la domanda avanzata dall'INAIL, che agiva in regresso nei confronti della E. S.r.l., per la condanna di essa Società al pagamento dell'importo erogato dall'Istituto in relazione all'infortunio sul lavoro occorso ad un dipendente della stessa nel corso delle operazioni di smontaggio di una gru.

La decisione della Corte territoriale discendeva dall'aver questa ritenuto la condotta tenuta dal lavoratore sfornita di ogni movente razionale e probabilmente riconducibile ad un puro istinto ludico dell'interessato e, pertanto, tale da porsi come fattore causale imprevedibile ed inevitabile da solo sufficiente a cagionare l'evento e ad escludere ogni responsabilità della Società datrice.





« torna alla pagina precedente