Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro
 
La sicurezza nei luoghi di lavoro T.U. 81/08 Viene gestita da un insieme di norme che riguardano i datori di lavoro ed hanno come scopo principale di rendere il luogo di lavoro sicuro mediante l'attuazione di una serie di misure di prevenzione e protezione. LEGGI TUTTO
Igiene degli alimenti Autocontrollo e sistema HACCP introducono il concetto di "prevenzione del rischio alimentare" l'operatore del settore alimentare, viene responsabilizzato in materia di igiene e sicurezza degli alimenti ed ha l'obbligo di garantire specifici standard di igiene e salubrità dei propri prodotti. LEGGI TUTTO
Formazione Il continuo sviluppo tecnologico e l'evoluzione nel mondo del lavoro hanno fatto diventare la formazione una necessità dettata dall'obbligatorietà delle varie norme ma anche dall'esigenza di acquisire adeguata consapevolezza per lo sviluppo aziendale perchè non ci può essere crescita se non c'è adeguamento di persone e culture. LEGGI TUTTO
 
News
Cassazione Penale, Sez. 4, 28 maggio 2015, n. 22781 - Movimentazione manuale dei carichi da parte di un cameriere. Responsabilità del datore di lavoro
pubblicata il 04/06/2015

Con la sentenza indicata in epigrafe la Corte di Appello di Milano ha parzialmente riformato - revocando le statuizioni civili - la pronuncia di condanna alla pena ritenuta equa, emessa dal Tribunale di Como a carico di M.D'A., giudicata colpevole delle lesioni personali colpose patite dal lavoratore R. S..
Secondo l'accertamento condotto nei gradi di merito il 22.5.2008 il R., barman e cameriere in servizio presso il ristorante 'V.B.', in proprietà della società F. s.r.l., della quale l'imputata é amministratrice unica, nel movimentare un contenitore di olio del peso di circa venticinque chilogrammi spostandolo dall'automezzo del fornitore A.C. alla cucina del ristorante, a causa del pavimento scivoloso per la pioggia perdeva l'equilibrio finendo con la mano destra schiacciata e quindi riportando l'amputazione totale del terzo medio del secondo dito.
Alla M.D'A. i giudici di merito - e segnatamente la Corte di Appello - hanno ascritto di aver omesso di valutare i rischi derivanti dall'attività di movimentazione dei carichi ed hanno respinto l'assunto difensivo per il quale il R. aveva operato in violazione del divieto impostogli dal datore di lavoro, affermando la Corte territoriale che lo spostamento dei carichi da parte del lavoratore costituiva una prassi del tutto nota all'imputata.

Il Ricorso effettuato è stato ritenuto infondato





« torna alla pagina precedente