Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro
 
La sicurezza nei luoghi di lavoro T.U. 81/08 Viene gestita da un insieme di norme che riguardano i datori di lavoro ed hanno come scopo principale di rendere il luogo di lavoro sicuro mediante l'attuazione di una serie di misure di prevenzione e protezione. LEGGI TUTTO
Igiene degli alimenti Autocontrollo e sistema HACCP introducono il concetto di "prevenzione del rischio alimentare" l'operatore del settore alimentare, viene responsabilizzato in materia di igiene e sicurezza degli alimenti ed ha l'obbligo di garantire specifici standard di igiene e salubrità dei propri prodotti. LEGGI TUTTO
Formazione Il continuo sviluppo tecnologico e l'evoluzione nel mondo del lavoro hanno fatto diventare la formazione una necessità dettata dall'obbligatorietà delle varie norme ma anche dall'esigenza di acquisire adeguata consapevolezza per lo sviluppo aziendale perchè non ci può essere crescita se non c'è adeguamento di persone e culture. LEGGI TUTTO
 
News
Cassazione Penale, Sez. 4, 17 ottobre 2014, n. 43459 - Utilizzo di una scala non a norma lasciata dal precedente locatario: responsabilità del datore di lavoro per l'infortunio
pubblicata il 22/10/2014

Con sentenza emessa il 24 febbraio 2041, Il Tribunale di Firenze - Sezione staccata di Empoli dichiarò ... responsabile del delitto di lesioni personali ex art. 590, commi 1, 2° e 3° cod. pen. commesso in ... il 25 gennaio 2008,per colpa generica e per la violazione di specifiche norme antinfortunistiche, in danno del ... (dipendente della s.r.l. ..., legalmente rappresentata dalla imputata) il quale si era infortunato - riportando ferite nella regione frontale e fratture alla gamba destra giudicate guaribili in un tempo superiore a giorni 40 - cadendo a terra dalla scala sulla quale era salito per prelevare materiale stoccato a circa cm.168 di altezza, a cagione della mancanza, alle estremità inferiori dei due montanti ed alle estremità inferiori dell'attrezzo,del dispositivi antisdrucciolevoli nonché dei ganci di trattenuta. Condannò quindi l'imputata, con i doppi benefici di legge, alla pena di giorni VENTI di reclusione, concesse le attenuanti generiche dichiarate equivalenti alla contestata aggravante nonché al risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile, da liquidarsi in separata sede.





« torna alla pagina precedente