Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro
 
La sicurezza nei luoghi di lavoro T.U. 81/08 Viene gestita da un insieme di norme che riguardano i datori di lavoro ed hanno come scopo principale di rendere il luogo di lavoro sicuro mediante l'attuazione di una serie di misure di prevenzione e protezione. LEGGI TUTTO
Igiene degli alimenti Autocontrollo e sistema HACCP introducono il concetto di "prevenzione del rischio alimentare" l'operatore del settore alimentare, viene responsabilizzato in materia di igiene e sicurezza degli alimenti ed ha l'obbligo di garantire specifici standard di igiene e salubrità dei propri prodotti. LEGGI TUTTO
Formazione Il continuo sviluppo tecnologico e l'evoluzione nel mondo del lavoro hanno fatto diventare la formazione una necessità dettata dall'obbligatorietà delle varie norme ma anche dall'esigenza di acquisire adeguata consapevolezza per lo sviluppo aziendale perchè non ci può essere crescita se non c'è adeguamento di persone e culture. LEGGI TUTTO
 
News
Infortunio con un trapano irregolare privo del necessario dispositivo di protezione: responsabilità del datore di lavoro Cass. pen., sez. IV, sentenza n. 10643 del 7 marzo 2013
pubblicata il 21/05/2014

Vi è la responsabilità del datore di lavoro delle lesioni riportate dal lavoratore dipendente, sul rilievo che al medesimo era stato fornito uno strumento di lavoro (un trapano) irregolare perché mancante del necessario dispositivo di protezione.

  1. C.L. ricorre avverso la sentenza di cui in epigrafe che, confermando quella di primo grado, l'ha riconosciuta colpevole, quale datore di lavoro, delle lesioni riportate dal lavoratore dipendente O.A., sul rilievo che al medesimo era stato fornito uno strumento di lavoro (un trapano) irregolare perché mancante del necessario dispositivo di protezione.
    In fatto, attraverso la valorizzazione della deposizione dell'ispettore del lavoro intervenuto sul luogo dell'infortunio, era risultato accertato che il trapano il cui utilizzo aveva determinato l'infortunio non era munito di adeguata protezione in modo da impedire possibili contatti della mano dell'operatore con la parte rotante, onde l'addebito contestato al datore di lavoro, il quale, in ogni caso, laddove fosse risultato impossibile applicare il meccanismo di protezione per la vetustà dell'attrezzo, avrebbe comunque dovuto sostituirlo con altro in regola.
    Con il ricorso si censura il giudizio di responsabilità sostenendo che il trapano, pur mancando della lastra di protezione, era munito di un dispositivo di arresto - blocco di sicurezza conforme alle direttive vigenti in materia. Si invoca nuovamente l'abnormità e l'imprevedibilità del comportamento del lavoratore, che pure aveva ricevuto adeguata istruzione.
    E' stata presentata memoria dell'INAIL, che insta per il non accoglimento del ricorso. 





« torna alla pagina precedente