Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Centro Servizi, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro
 
La sicurezza nei luoghi di lavoro T.U. 81/08 Viene gestita da un insieme di norme che riguardano i datori di lavoro ed hanno come scopo principale di rendere il luogo di lavoro sicuro mediante l'attuazione di una serie di misure di prevenzione e protezione. LEGGI TUTTO
Igiene degli alimenti Autocontrollo e sistema HACCP introducono il concetto di "prevenzione del rischio alimentare" l'operatore del settore alimentare, viene responsabilizzato in materia di igiene e sicurezza degli alimenti ed ha l'obbligo di garantire specifici standard di igiene e salubrità dei propri prodotti. LEGGI TUTTO
Formazione Il continuo sviluppo tecnologico e l'evoluzione nel mondo del lavoro hanno fatto diventare la formazione una necessità dettata dall'obbligatorietà delle varie norme ma anche dall'esigenza di acquisire adeguata consapevolezza per lo sviluppo aziendale perchè non ci può essere crescita se non c'è adeguamento di persone e culture. LEGGI TUTTO
 
News
In arrivo 250 nuovi Ispettori per il centro-nord: Art.14 Decreto Legge n. 145/2013 ("Destinazione Italia") del 23 Dicembre 2013
pubblicata il 08/01/2014

L'aumento della sicurezza dei lavoratori sul posto di lavoro e la lotta contro l'irregolarità è una delle priorità del Ministero del Lavoro. Nell'ambito delle azioni per contrastare il lavoro irregolare e favorire la tutela dei lavoratori, il decreto legge "Destinazione Italia", ha introdotto, su proposta del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, un rafforzamento dell'attività di vigilanza con l'assunzione di 250 ispettori e tecnici da destinare alle aree del centro-nord del Paese. Questa misura, unitamente alla riorganizzazione del Ministero che consentirà un ulteriore aumento del numero di ispettori sul territorio, permetterà una maggiore incisività degli interventi da parte del personale ispettivo e verrà finanziata con l'aumento, misura anch'essa prevista nel medesimo decreto, delle sanzioni previste per l'uso di manodopera in "nero" e per il mancato rispetto della disciplina in materia di riposi giornalieri e settimanali.

Da ultimo, il decreto prevede un definitivo superamento delle problematiche legate alla c.d. sovrapposizione degli interventi, attraverso un coinvolgimento diretto delle strutture centrali e territoriali del Ministero nella programmazione degli accessi ispettivi da parte degli Istituti previdenziali.





« torna alla pagina precedente